Lavoro

WORKING AUSTRALIAN CATTLE DOG

Introduzione: L’Australian Cattle Dog è stato sviluppato per controllare i bovini selvatici in gruppi di diverse centinaia attraverso il deserto inospitale dell’Australia. Questi spostamenti a volte duravano settimane, necessarie per raggiungere le terre da pascolo partendo dall’entroterra, attraversano le vaste terre che li dividono, passando per le strade di Sydney verso il macello. Il bestiame selvatico e le condizioni estremamente dure hanno fatto sì che le tradizionali razze da lavoro non fossero di alcuna utilità. Incrociando i collie scozzesi a pelo liscio grigio- blu con i dingo selezionati nel 1840, un mandriano di nome Thomas Hall ha sviluppato un cane da bestiame che ha insieme la robustezza del dingo, e le capacità di raduno del collie. Quest’incrocio ha rafforzato l’istinto di tallonamento del collie ed ha eliminato la loro tendenza ad abbaiare. Nel 1860 circa, alcuni di questi cani sono stati messi in vendita nella piazza di Homebush a Sydney da un macellaio di nome Alexander Davis, dove hanno “attratto molto l’attenzione” di mandriani e macellerie varie. Due fratelli, Jack e Harry Bagust acquistarono alcuni di questi cani e continuarono a migliorare la razza, introducendo linee di sangue dalmata e in seguito, il Kelpie nero e marrone chiaro. Sono riusciti a “far avanzare le loro capacità di lavoro come lavoratori intelligenti e controllabili pur mantenendo una silenziosa presa sui garretti degli animali”.

INTELLIGENZA L’Australian Cattle Dog è un pensatore indipendente e, una volta addestrato, è in grado di svolgere compiti di routine senza supervisione. Sono cani molto intelligenti, il che li rende lavoratori autonomi in grado di risolvere problemi complessi. Sono abili a individuare e punire i responsabili dei problemi, mentre al tempo stesso possono essere gentile con vitelli, agnelli o anatre. È questa capacità di valutazione che rende l’ACD piuttosto versatile per le diverse tipologie di bovini e sia per il lavoro in fattoria che per le prove di lavoro con pecore, maiali e pollame.

ADDESTRABILITA‘ Gli Australian Cattle Dog possono essere addestrati a svolgere diverse funzioni in fattoria o ranch. Possiedono una addestrabilità elevata insieme ad un forte desiderio di accondiscendere il padrone. La maggior parte dei Cattle dogs sono già in grado di eseguire processi di routine, dopo solo un paio di sessioni di training. Un ACD addestrato può sostituire due o tre bravi uomini a cavallo.

POSTURA L’Australian Cattle Dog è considerato una razza verticale. La testa è portata al livello delle spalle durante il lavoro, ciò lo rende in grado di leggere il bestiame e di scivolare facilmente sul garretto. Quando affronta gli animali più ostinati testa a testa, alcuni cani si ranicchiano, preparandosi a mordere il naso, mentre altri cani alzano la testa in segno di sfida. La maggior parte dei cani sperimenta differenti posture o strategie per vincere contro i capi più testardi. La perfetta combinazione di dimensioni, equilibrio, agilità e di istinto che contraddistingue l’australian Cattle Dog gli permette di tallonare in basso evitando così di essere preso a calci.

APPROCCIO L’approccio d’azione dell’Australian Cattle Dog è calcolata e deliberata, diretto all’animale o gli animali da trasportare. Normalmente gestisce grandi gruppi d’azione, ma può camminare esattamente nel mezzo di singoli o piccoli gruppi di bovini o ovini. Se un singolo cane prevalentemente recupera o conduce il che è dovuto non solo alla sua conoscenza acquisita, ma può essere influenzato anche dall’età, tecnica di allenamento, e il bestiame con cui il cane ha iniziato. I Cattle dogs che recuperano di solito mostrano un equilibrio molto naturale. Indipendentemente dallo stile individuale, l’Australian Cattle Dog è considerato un lavoratore molto a contatto col bestiame. Alla maggior parte si può insegnare un lavoro più spazioso, se necessario.

OCCHI L’ Australian Cattle Dog è una razza dall’occhio non molto forte. Alcuni soggetti, allorquando si trovano a fronteggiare una tipologia di bestiame impegnativo o testardo, presentano un occhio moderatamente forte, ma tornano subito ad un approccio più flessibile, una volta che la sfida è vinta. Tale libero approccio permette all’ACD di vedere e di reagire di fronte ad una mandria di centinaia di bovini e di prestare attenzione solo a quelli che lo richiedano, tutto ciò gli permette di lavorare in modo efficace, giorno dopo giorno.

PRESA L’Australian Cattle Dog è meglio conosciuto come “tallonatore” a causa della sua presa istintiva. Questa viene effettuata in vari modi a seconda del bestiame e della velocità di spostamento. Il bestiame testardo o di indole selvatica può richiedere un forte morso durante lo spostamento, mentre per i bovini da latte può essere sufficiente la sola presenza del cane. La tecnica tipica per il cane al momento della presa è di calcolare la forza necessaria da porre nel morso, e di sfuggire al calcio che ne potrebbe derivare. La corretta “presa” è bassa sulla zampa al nodello o alla corona. L’Australian Cattle Dog dovrebbe non solo tallonare, ma usare la sua forza alla testa mentre fa girare o fermare il bestiame. Tutte le prese dovrebbero essere rapide con un immediato rilascio. La presa deve essere adeguata e non eccessiva.

ABBAIO L’Australian Cattle Dog è stato sviluppato come un lavoratore silenzioso. Un abbaio vigoroso finché conduce o quando è impegnato con un capo di bestiame testardo è accettabile, sempre se non è eccessivo. Il continuo abbaiare durante il lavoro sui garretti, o l’abbaio eccessivo non è desiderabile.